Ma anche i saponi contengono Olio di Palma?

0

Cosa c’entrano i saponi con l’Olio di Palma?
Magari ad alcuni questa associazione può risultare strana, ad altri invece non sconcerta perché è già a conoscenza dell’uso di questo olio anche nei detergenti, nei saponi e nelle creme per il corpo piuttosto che per il viso. Perciò l’Olio di Palma non si trova solamente nell’industria alimentare, ma anche nei prodotti per l’igiene… a quanto pare siamo circondati. faccina triste

Le origini:
Il sapone ha un’origine antichissima, già nel 2800 a.C. era conosciuto dai babilonesi e dagli egiziani. Le donne galliche, infatti, furono le prime a scoprire come pulire gli indumenti, mischiano la cenere con i grassi riuscirono a produrre i primi saponi in uso all’epoca. Poi, negli anni, la produzione del sapone è divenuta una vera e propria arte, “l’arte del sapone” che oggi libera la creatività degli artisti in colori e forme di saponi diversi e stravaganti.

La produzione oggi dei saponi e l’uso dell’Olio di Palma:
Oggi in molte aziende producono i saponi industrialmente, con la differenza che il mix di cenere e grassi, usato in passato, è stato sostituito con sostanze tensioattive, prodotte di sintesi derivati dal petrolio. L’olio di Palma, per l’appunto, viene utilizzato come prodotto di partenza per la preparazioni di specifici tensioattivi ed emulsionanti, impiegati proprio per la produzione dei prodotti per l’igiene, per la cosmesi o per la detergenza.

“Elaeis Guineensis” è la pianta sfruttata per l’estrazione, produzione e utilizzo dell’Olio di Palmisti. Si considera questa pianta, comunemente chiamata “palma da olio”, come la più rilevante da un punto di vista economico per la produzione di frutti, poiché hanno una polpa morbida composta per il 40-65% da Olio. Una volta che l’olio è stato raffinato, può essere utilizzato come parte grassa di tutte le categorie di prodotti cosmetici, nello specifico per preparare saponi e rossetti. Grazie all’elevato contenuto di beta-carotene, viene inserito come colorante naturale nelle emulsioni.

L’Olio di Palma, nella produzione del sapone, viene dopo l’Olio di Cocco (uno degli ingredienti più utilizzati assieme all’Olio d’Oliva). La palma da olio può dare due tipi di oli:

  • L’olio di palma rosso, estratto a caldo in modo artigianale in molti paesi africani, che colora di rosso il sapone.
  • L’olio di palma bianco, che viene decolorato e deodorizzato, usato per produrre saponi candidi.

Ecco alcuni dei prodotti (cosmesi e saponi) che NON contengono Olio di Palma:

  1.  White Lucency/Crema giorno anti-macchie, SHISEIDO
  2.  White Lucency/Siero anti-macchie, SHISEIDO
  3.  Crema idratante rosa selvatica – viso, LAVERA
  4. I prodotti NONIQUE (come scrub corpo, gel doccia, contorno occhi, crema mani e tanti atri)
  5. Bagnodoccia all’Olio di Oliva e Lavanda, ARCA BOTANICA
  6. Shampoo per capelli secchi alla Moringa e Arancio Amaro, ARCA BOTANICA

Attenzione!

Da un’inchiesta condotta dalle organizzazioni dei consumatori svizzere e europee, è risultato che le marche Weleda, Yves Rocher e The Body Shop si trovano ai primi posti per l’uso di olio di palma sostenibile. Pare che in alcuni prodotti, di qualche azienda e magari anche di altre (ma non ne siamo a conoscenza al momento), sia presente questo ingrediente che vedete scritto nelle etichette:

Il Glyceryl Stearate SE, o gliceril monostearato, che è un emulsionante non ionico, ottenuto da olio di palma, colza o girasole e acidi stearici, e contiene sodio e potassio.
Questa sostanza ha un’azione stabilizzante, emulsionante, idratante e addensante e ha un origine vegetale. Si utilizza, infatti, in prodotti che devono avere una consistenza cremosa, come le creme, detergenti, detersivi.

Il nostro consiglio è che la prevenzione ci aiuta davvero tanto per non usare prodotti con Olio di Palma, quindi: LEGGERE SEMPRE MOLTO BENE LE ETICHETTE! faccina felice

Aiutaci a completare la lista dei saponi e cosmetici SENZA Olio di Palma! Attraverso le TUE SEGNALAZIONI sul sito e nei nostri social network dei prodotti che conosci aiuti anche gli altri!

Condividi