I Processi di Raffinazione degli oli vegetali

0

Sono i processi che vengono eseguiti, dopo aver estratto l’olio dal seme o spremuto dal frutto come nel caso delle olive, per rimuovere le sostanze estranee e per ottenere il grado qualitativo necessario alle diverse applicazioni nel settore alimentare, cosmetico e farmaceutico.

Gli oli vegetali sono quelli estratti dai semi provenienti da diverse fonti vegetali tra cui: colza, lino soia, mais, girasole, cartamo e arachidi.

La maggior parte di questi semi derivano da piante che sono state geneticamente modificate in modo che possano resistere alle enormi quantità di pesticidi utilizzati.

  • Depurazione: consiste nell’eliminazione di acqua, impurità presenti in sospensione, mucillagini ed è costituita dalle seguenti fasi:
  • Sedimentazione: vengono eliminati i residui di acqua e impurità tramite l’impiego di centrifughe
  • Filtrazione: per trattenere le sostanze non separate con le centrifughe
  • Demucillaginazione: per rimuovere resine e gomme, i trattamenti possono venir eseguiti:
    • con acido solforico a varie concentrazioni,
    • con acqua o soluzioni acquose di elettroliti
    • con terre adsorbenti.

Quando questo processo è effettuato in modo importate si parla di olio pre- raffinato

Raffinazione:

E’ costituita dalle seguenti fasi:

  • Neutralizzazione o deacidificazione: per rimuovere gli acidi grassi questo è il processo maggiormente utilizzato e consiste nell’utilizzo di sostanze acquose di sodio idrato (soda caustica), o carbonato di sodio.
  • Decolorazione: si tratta l’olio con terre attivate e miscelate con carboni attivi in modo da rimuovere i pigmenti come la clorofilla betacarotene
  • Deodorazione: il trattamento consiste nel passaggio di vapore deareato surriscaldato a 200°C attravero strati di olio in recipienti sottovuoto. Questo passaggio serve per rimuovere tutte le sostanze volatili, eventuali tracce di acidi grassi liberi, idrocarburi e proteine.

Infine, gli oli molto viscosi come ad esempio quello di palma, vengo sottoposti ad un ulteriore trattamento chiamato wintering per eliminare i trigliceridi con un elevato punto di fusione. Questo passaggio rende l’olio meno viscoso ed evita che si intorpidisca con il freddo.

Secondo diversi studi il consumo di oli vegetali che sono passati attraverso processi di estrazione chimica provoca uno stato di infiammazione diffusa nel corpo, aumenta i valori dei trigliceridi e compromette la risposta insulinica.

Condividi